Rassegna Stampa

Corriere della Sera
Teresa, la regista che parte da Shakespeare per dare una nuova identità alla Calabria

«To be? Or may-be?», il teatro che s’interroga sull’identità, da Shakespeare a Pirandello

di Claudia Provvedini

Non ci sono solo i meravigliosi bronzi di Riace al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, ma nel monumentale ingresso disegnato da Piacentini si può anche assistere ad uno spettacolo teatrale. Ha realizzato l’idea lo scorso settembre Teresa Timpano: l’attrice e autrice…  Leggi tutto

Puntata di Retroscena su TV2000 dedicata alla IV edizione del Festival Miti Contemporanei

I miti all’origine della civiltà moderna costituiscono oggi un’eredità per noi? Esiste ancora un vincolo che collega la nostra cultura con i nostri avi, o quel vincolo è ormai del tutto spezzato? E ancora, qual è il confine tra passione e ossessione? Quand’è che l’amore si trasforma nel suo contrario? Queste sono solo alcune domande al centro della 14ma puntata di Retroscena, che vede protagonisti la prima edizione del Festival “Miti Contemporanei” di Reggio Calabria […]
Il nostro cammino di scoperta parte dalla provincia di Reggio Calabria e dal suo festival itinerante “Miti Contemporanei”: un percorso sulle tracce del Mito attraverso rielaborazioni drammaturgiche contemporanee con un focus sulla natura dell’uomo nella sua complessità. Un tragitto che tocca sei centri emblematici, per cultura e tradizione, della Provincia di Reggio Calabria, valorizzandone i siti attraverso anche la vetrina del teatro e della danza con spettacoli come “Odissea. Nessuno ritorna” di Matteo Tarasco, “Icaro. L’ultimo volo” di Salvatore Arena e “Blacklights”, prodotto dalla compagnia di danza Abbondanza Bertoni.

 

Puntata di Retroscena su TV2000 dedicata alla rassegna “To be? Or may-be?”

La 31ma puntata di “Retroscena- i segreti del teatro” vi porta nel profondo Sud per indagare le profondità dell’io! Nella parte estrema dello “stivale”, a Reggio Calabria, infatti, si è svolta una ricerca teatrale sull’identità della psiche e dell’anima. Si tratta del festival “To Be or maybe?”, un avvenimento che ha celebrato i 400 anni della morte di Shakespeare ispirandosi alla figura di Amleto simbolo della crisi di identità. Ma non ci sarà nulla di astratto, sarà tutto molto concreto e riguarderà tutti noi, i nostri comportamenti, le nostre scelte quotidiane.