Noi non siamo barbari

Barbari

scritto da/written by Philipp Löhle

diretto da/directed by Andrea Collavino

con/with Filippo Gessi, Saverio Tavano, Teresa Timpano, Stefania Ugomari di Blas

light designer Roberto Vinattieri

assistente alla regia/assistant director Daniele Palmeri

coproduzione/co-production La Contrada Teatro Stabile di Trieste/Scena Nuda

in collaborazione con/in collaboration with Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” Udine

 

Philipp Löhle si lascia alle spalle il racconto delle sofferenze, dei soprusi, delle ingiustizie, per dedicarsi all’analisi di Noi, quelli che siamo qui, in Europa, e siamo europei. 

Noi, NOI mangiamo bio

NOI beviamo bio

NOI comperiamo nei negozi  del commercio equo e solidale

NOI andiamo al lavoro

in bicicletta

NOI facciamo la fila

mettendoci disciplinatamente in coda

NOI beviamo coffee to go

con il latte schiumato

Così Sì

col latte

Una coppia di tedeschi benestanti, Mario e Barbara. Li vediamo immersi nei loro problemi europei, nella loro vita privata. Una notte piovosa e fredda si festeggia il compleanno di Barbara. Ci sono dei nuovi vicini, Linda e Paul, e poi qualcuno bussa alla porta. Mai si sarebbero immaginate le conseguenze di questo evento.

Noi siamo noi, e gli altri non lo sono. E questo è il punto di partenza, il dato di fatto da cui inizia l’ipotesi messa in campo. Se una notte si presentasse alla nostra porta uno, qualcuno, in cerca di aiuto…

La paura si materializza nella possibile perdita di sicurezze costruite in secoli, millenni di storia, sicurezze fatte di oggetti, welfare, democrazia, giustizia, chi garantirà la sopravvivenza di tutto questo di fronte allo sconosciuto, al grande Mah!?

 

ENGLISH VERSION

Philipp Löhle leaves behind the story of suffering, of abuses, of injustice, to dedicate itself to the analysis of Us, those who are here in Europe, and we are Europeans.

We, WE, eat organic

WE drink organic

WE buy in fair trade shops

WE go to work

by bike

WE will line up

putting us in a queue in a disciplined way

WE drink coffee to go

with frothed milk

So Yes

with milk

A couple of wealthy Germans, Mario and Barbara. We see them immersed in their European problems, in their private life. A rainy and cold night they celebrate Barbara’s birthday. There are new neighbors, Linda and Paul, and then someone knocks on the door. The consequences of this event would never have been imagined.

We are us, and others are not. And this is the starting point, the fact from which the hypothesis put in place begins. If one night, one would come to our door, someone, looking for help …

Fear materializes in the possible loss of securities built in centuries, millennia of history, security made of objects, welfare, democracy, justice, who will guarantee the survival of all this in front of the unknown, the great Mah!?